Recensione – “Lo spirito indomabile dell’uomo” di Francesco De Chiara

Una raccolta di poesie che parla di redenzione e naufragi fra gli abissi delle emozioni, senza dimenticare il concetto di “perdono”

“Lo spirito indomabile dell’uomo” di Francesco De Chiara, edito da Oèdipus Edizioni, è una raccolta di poesie che scava direttamente nelle emozioni del lettore, attraverso quelle riversate, all’interno delle liriche, dall’autore stesso, che sembra accennare a notti fosche e agli alti e bassi dell’umano sentire senza mai, però, perdere l’accenno a una possibilità di redenzione con la “lettera” sulla poesia del perdono presente in chiusura.

Tra momenti di luce e stagnanti e laceranti dubbi, le poesie sembrano permeate di uno stato d’animo che percorre tutte le liriche e viene messo in risalto dallo stile aulico dell’autore, per ripercorrere i passi compiuti da grandi della letteratura, facendone però uno stile tutto suo, che diventa così una peculiarità della sua scrittura.

Una raccolta che non esclude accenni all’attualità, tra riferimenti contemporanei e citazioni di autori che, alla maniera di E. A. Poe, introducono il lettore in ciascuna poesia con la consapevolezza che, in fondo a ogni passaggio, troverà momenti di buio e luce, che vengono poi espressi con altrettanta decisione nel perdono come nelle ombre che, a tratti, sembrano oscurare il percorso dello “spirito indomabile”, che forse è davvero il destinatario di queste poesie intense e cupe come una nube di foschia. Foschia che si dirada, però, procedendo attraverso discese e risalite faticose, dolenti, stemprate dalla valenza del perdono già citato.

Una raccolta che sembra scritta da un poeta decandente contemporaneo, e che però di decandente non ha nulla se non lo stile, a tratti melanconico, a tratti rassegnato, comunque fiducioso e rivolto alla redenzione.

Consigliato a chi ha già letto i grandi classici della letteratura e vuole ripercorrerli, in parte, con il punto di vista di un poeta contemporaneo simile a Bukowski.

Maggiori informazioni su Oèdipus Edizioni


Recensione ripubblicata su Il Quotidiano del Sud // 01 febbraio 2021

Sharing is caring ❤

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *